Iscriviti alla nostra mailing list

Iscrivendoti alla nostra mailing list riceverai le nostre newsletter e sarai aggiornato sulle iniziative dell'associazione.

Se desideri cancellare la tua iscrizione, manda una email a info@fondazionebizzarri.org usando il link di seguito

info@fondazionebizzarri.org

Iscriviti inserendo i tuoi dati

nome e cognome:       indirizzo email:

 /  normativa sulla privacy e sul trattamento dei miei dati personali


Iscrivimi

24 RASSEGNA DEL DOCUMENTARIO PREMIO LIBERO BIZZARRI : IL CALCIO

San Benedetto del Tronto 10/15 Luglio 2017

La Fondazione Bizzarri inaugura la “XXIV Edizione del Premio Libero Bizzarri”  alla  XXII Triennale di Milano, nella serata conclusiva del Simposio internazionale  City & Brand Landscape.

La Fondazione, partner di questo Evento Internazionale,  ha curato la presentazione e la proiezione di contributi video, facenti parte della sua Mediateca,  afferenti i temi trattati nel Simposio quali la cura degli spazi dedicati al gioco del calcio e allo sport.

Il paesaggio come strategia; fare paesaggio costituisce un’azione ambientale e culturale insieme, strumento di attuazione di politiche tanto ecologiche quanto sociali.

Parliamo di un progetto dello spazio dedicato al gioco e allo sport, la riscoperta dei parchi e dello spazio pubblico per tutte le età, aree dedicate all’attività ludiche in tutte le sue declinazioni: gioco e sport sia in Italia sia all’estero.

La XXIV Edizione del Premio Bizzarri sceglie il gioco del calcio che è lo sport nazionale per eccellenza non solo in Italia. L’unico sport che unisce in un comune sentimento di entusiasmo e partecipazione tutte le fasce sociali e che riesce a tenere desta l’attenzione ben prima e ben dopo l’ora e mezza di durata della partita.

Scriveva Pasolini “ I Pomeriggi che ho passato a giocare a pallone sui prati di Capraia sono stati indubbiamente i più belli della mia vita”: Il Premio Bizzarri sceglie come immagine quella di Pasolini calciatore. 
Infatti, che fosse su un campo regolare, oppure improvvisato, negli spiazzi tra le borgate romane, l’intellettuale bolognese non rifiutò mai il piacere di correre appresso ad un pallone di cuoio, dando sfogo ad un sentimento che lo accompagnerà per tutta la vita.  Diceva “ Il calcio rappresenta rito di fondo ed evasione, l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo, ma anche un linguaggio con propri poeti e prosatori”.

Il calcio è un gioco che, proiettato oltre gli stadi ufficiali, si reinventa quotidianamente nelle migliaia di campi sportivi più o meno improvvisati delle periferie, nelle scuole e nei cortili delle case, ovunque si ritrovino un gruppo di ragazzi o ragazze intorno ad un pallone.

Registrare questo fenomeno con spirito di osservazione, partecipazione, con la serena ottica dell’ interesse culturale e con l’acuta indagine della curiosità, è la sfida che lancia quest’anno la XXIV Edizione della Rassegna del documentario Premio Libero Bizzarri. Ci si  avvarrà  dell’importante patrimonio audiovisivo dei tanti autori che hanno scelto di esplorare questa tematica e della competenza dei giornalisti ed autori che da molti anni seguono il mondo calcistico ed il suo fenomeno a 360 gradi.


La XXIV Edizione del Premio Libero Bizzarri ha il patrocinio della FIGC 

Le serate del Festival saranno dedicate anche alla promozione  del programma “il Calcio aiuta”, per il ripristino della pratica sportiva calcistica nelle zone colpite dal sisma nel Centro Italia e alla raccolta fondi di sostegno alla realizzazione del programma.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO